In un mondo che chiede sempre più conoscenze scientifiche e tecnologiche, il percorso delle Scienze Applicate che è il più moderno tra i nuovi licei, dalla forte impostazione laboratoriale, corrisponde alla richiesta sempre crescente della società contemporanea di competenze scientifico-tecnologiche integrate con una visione complessiva delle realtà storiche e culturali. Insomma, la cultura del "sapere" che si armonizza e si unisce con quella del "saper fare". La formazione fornisce allo studente competenze particolarmente avanzate negli studi riguardanti la cultura scientifico-tecnologica e si caratterizza per la marcata impronta scientifico-sperimentale. Amplia notevolmente il numero di ore destinate alle Scienze Naturali (Biologia, Chimica, Scienze della Terra) e presenta l’insegnamento dell’Informatica come disciplina a sé stante e non come supporto alle altre materie. 

I contenuti disciplinari fondamentali delle Scienze  Naturali, in particolare delle scienze della Terra, della Chimica e della Biologia, saranno integrati con attività di laboratorio su:

  • proprietà e trasformazioni fisiche e chimiche della materia;
  • uso di strumenti di misura,microscopio ottico, stereoscopio, caratteristiche e le funzioni degli organismi viventi attraverso realizzazione e osservazione di preparati microscopici, estrazione del DNA, cromatografia dei pigmenti vegetali, chimica (reazioni, redox, gas, soluzioni, equilibri, pH, ecc.).

È inoltre prevista la partecipazione ai Giochi della Chimica e alle Olimpiadi delle Scienze Naturali e a progetti di ambito naturalistico. Il lavoro svolto in classe sarà integrato da:

  • visite guidate in aree protette, mirate alla conoscenza e allo studio del nostro territorio,
  • lezioni e laboratori con gli esperti del Museo di Storia Naturale di Livorno,
  • campus in parchi e isole di interesse naturalistico;
  • nel triennio a queste attività si aggiungerà il Progetto Bioetica, stages estivi in facoltà scientifiche e lezioni-incontro tenute da docenti universitari e una preparazione mirata al superamento dei test di accesso a Medicina e alle facoltà Scientifiche a numero programmato.

Lo studio dell’Informatica sarà integrato con attività di laboratorio finalizzate alla padronanza dei principali strumenti software applicativi, allo sviluppo di un sito di classe, all’approfondimento delle conoscenze e delle abilità connesse alla rete. È inoltre prevista la partecipazione a gare di Informatica e lezioni e laboratori con esperti di rete. Nel corso di studi l’informatica sarà sempre collegata alle altre discipline e verranno sviluppate semplici simulazioni come supporto alla ricerca scientifica (es: studio quantitativo di una teoria o confronto di un modello implementato al PC con i dati sperimentali).

Il profilo in uscita è quello di uno studente che ha notevoli competenze in ambito scientifico e una solida preparazione per l'accesso ad ogni facoltà universitaria; inoltre per le sue caratteristiche è propedeutico particolarmente alle facoltà tecnico-scientifiche (Ingegneria, Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali) e alla ricerca applicata.

OBIETTIVI

Oltre a quelli del liceo scientifico di ordinamento, a cui si rimanda, gli studenti potranno raggiungere i seguenti obiettivi specifici:

  • comprendere il ruolo della tecnologia come mediazione fra scienza e vita quotidiana;
  • saper utilizzare gli strumenti informatici in relazione all’analisi dei dati e alla modellizzazione di specifici problemi scientifici e individuare la funzione dell’Informatica nello sviluppo scientifico

 Quadro orario settimanale

Materie

Anno di Corso

IIIIIIIVV
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera (Inglese) 3  3  3  3
Storia e Geografia 3 3      
Storia     2 2 2
Filosofia     2 2 2
Matematica 5 4 4 4 4
Informatica 2 2 2 2 2
Fisica 2 2 3 3 3
Scienze naturali 3 4  5  5
Disegno e Storia dell'Arte  2  2 2 2 2
Scienze Motorie e Sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale ore 27 27 30 30 30